Zimoun

Nel 2008, Pelang & Zimoun hanno sorpreso il pubblico di Dissonanze con una performance elettroacustica creata con cartone, magneti, plastica e metallo, amplificati e proiettati su uno schermo. Da allora Zimoun si è imposto ai vertici della sound-art internazionale con una serie di installazioni una meglio dell’altra. Con precisione tutta svizzera, Zimoun riesce a rappresentare il suono per ciò che realmente è: vibrazione.

 

Gli abbiamo fatto qualche domanda, in occasione della sua ultima installazione al Contemporary Art Museum MNAC di Bucarest.

 

Come descriveresti il tuo lavoro?

www.zimoun.ch

 

Quali sono le tue influenze?

Mi ispira soprattutto il presente, il mondo e l’universo in cui vivo giornalmente. Tonnellate di cose mi ispirano: la bellezza e la complessità della natura, i suoi sistemi, le sue funzioni, il caos e l’ordine. E’ una lista senza fine: la meccanica, gli esseri umani, le fabbriche, gli insetti, i materiali, l’archittettura e lo spazio, nuotare nei fiumi…

 

Il tuo lavoro è contemporaneamente semplice e complesso, artificiale e organico. Come crei le tue installazioni? Parti dal suono oppure dai materiali?

All’inizio posso avere un’idea riguardo a un suono oppure a un movimento. La visione di uno spazio. L’interesse per il comportamento di un sistema meccanico. E’ un mix di diversi ingredienti. Nella maggior parte dei casi parto dallo spazio che la galleria o il museo mi mettono a disposizione. Considero le mie installazioni come un corpo che deve essere messo in relazione allo spazio in cui si trova. Poi mi concentro sulla costruzione del prototipo, che richiede diversi test ed esperimenti. Questo è un momento molto importante perchè l’idea iniziale diventa concreta, tangibile. Grazie al lavoro che faccio sui prototipi spesso arrivo a risultati inaspettati che finiscono con l’influenzare l’opera finale.

 

Stai lavorando a qualcosa di nuovo?

Si, sto preparando alcune sculture che saranno presentate a giugno in occasione di Art Basel. Sto anche concludendo alttri lavori che verranno presentati a Chemnitz in Germania (Kammermachen), a Liestal in Svizzera (Kunsthalle Palazzo) ed a Sarasota in Florida (Ringling Museum of Art). Tutti gli eventi futuri sono http://zimoun.ch/events.html

 

 

scroll to top