Sound Unbound

Se scrivere di musica vuol dire davvero “ballare di architettura” – così, giusto per infilare il vicolo cieco di un luogo comune senza neanche aver ancora completato la prima riga – scrivere di musica elettronica, cercare di mapparne i percorsi, tessere una tela in cui provare a ricamare tutte le infinite sotto trame nascoste dietro questa, semplicistica, definizione, pare davvero un’impresa impossibile.

Una di quelle buone giusto per i supereroi.

E Paul D. Miller è un supereroe. Uno di quelli senza la maschera ma con gli alias giusti e i poteri speciali: meglio conosciuto come DJ Spooky – o That Subliminal Kid, dipende dal costume – si è fatto notare negli anni ’90 come uno dei più innovativi e sperimentali dj hip hop e non solo.

Ha collaborato con tutti, superando i generi e le definizioni.

David Byrne? C’è.

I Sonic Youth? Pure.

Sakamoto e Laurie Anderson? Anche.

 

Il suo ruolo nella storia della musica è già scolpito a chiare lettere e visibile nei credits di centinaia di dischi, ma Paul D. Miller non si ferma qui. Ha scritto anche libri, romanzi di fantascienza per la precisione, diretto rassegne, sviluppato software musicali e non solo.

“Sound Unbound” è una delle sue ultime imprese: un saggio sulla storia e le incredibili sfaccettature della musica elettronica.

Una raccolta di contributi magistralmente assemblati da Spooky e affidati a semiologi, filosofi, giornalisti, scrittori e musicisti.

Da Bruce Sterling a Jonathan Lethem, passando per  Brian Eno e Steve Reich
Un libro interessante e formativo che non si pone limiti e cerca di tracciare una linea che parte dal concetto di sampling e arriva altrove, in un’analisi della cultura digitale funzionale anche per comprendere e studiare i nuovi media. Un libro “alto” capace di parlare e arrivare a tutti.
Un piccolo grande consiglio letterario. Ottimo anche per passare un po’ di tempo sotto l’ombrellone. Rigorosamente con le cuffie in testa. E il volume alto.

“Sound Unbound” è appena uscito anche in Italia, pubblicato da Arcana Edizioni.

Non fatevelo scappare.

 

 

scroll to top