Electronic Instant Camera

Niklas Roy si definisce “an inventor of useless things” (un inventore di cose inutili). Di fatto, è uno dei più interessanti e produttivi new media artist del momento. L’ultima “invenzione” in ordine di tempo, si chiama Electronic Instant Camera ed è un bizzarro congegno, metà macchina fotografica, metà stampante: “Avevo una stampante termica per scontrini e una videocamera in giro. Era ovvio che si sarebbero sposati”, scrive sul suo blog.
Il risultato finale è una specie di Polaroid digitale, in grado di generare subito una versione “analogica” dell’immagine, che viene impressa non su carta fotografica, ma su un semplice scontrino. La Electronic Instant Camera non registra l’informazione da nessuna parte, né su pellicola, né su supporto digitale, ma la trasporta direttamente su carta nell’esatto momento in cui la processa. E poiché ci mette un po’ a completare l’operazione, il soggetto interessato dovrà restare fermo circa 3 minuti. Back to the future!