Danza Meccanica

A Londra, girando tra gli scaffali di Sounds of the Universe, mi imbatto in un cd compilation dal titolo Danza Meccanica. Leggo sul retro i nomi di alcuni artisti: Tommy De Chirico, Victrola, Vena, Xno. Tutti italiani. Tutti della scena dark wave anni ottanta. Alla cassa rispondono che la versione in vinile è stata esaurita in un minuto. Il disco è pubblicato dalla Mannequin Records di Roma. Tornato a casa, ho incontrato Alessandro Adriani, deus ex machina del progetto. A lui la parola.

 

Mannequin è una label e mailorder di Roma, nato nel Luglio del 2008 con l’intento principale di pubblicare, distribuire e promuovere gruppi appartenenti all’area Cold Wave, Dark Wave, Minimal Synth, Post Punk e Industrial.

 

Mannequin si muove su due binari paralleli in un percorso che parte dalla volontà di riscoprire e riportare alla luce materiale inedito o poco conosciuto della realtà italiana degli anni 80 e arriva alla promozione di artisti italiani e stranieri (Mushy, //TENSE//, SIxth June, The Present Moment, Octavius e Violet Tremors tra le new entry).

 

Danza Meccanica – Italian Synth Wave 1982-1987 è un documento sonoro in grado di scavare archeologicamente nel profondo della New Wave italiana, riportando alla luce 10 gemme sepolte dal tempo. La compilation è stata concepita nel 2005 e nasce dall’insoddisfazione sostanziale esperienziata nel corso di questi anni verso la musica

italiana più oscura, del tutto sconosciuta all’Estero e sempre bistrattata in patria.

 

Sold out in pre-order nella versione vinilica, Danza è stata presentata ufficialmente a New York con una trasmissione radio all’East Village Radio insieme a Veronica di Minimal Wave e con un Dj set al Wierd Party a fine Novembre 2009.

 

Fedele allo spirito del Do It Yourself, Danza è stata pubblicata in edizione limitata, numerata a mano, estremamente curata sotto l’aspetto del packaging e della presentazione.  La copertina riproduce i movimenti reali della Danza Futurista, qui sostuita con una testa di manichino, ed è stata realizzata da Valentina Fanigliulo aka Mushy. L’artwork originale è stato esposto per la prima volta in anteprima all’art exhibition Zumba & Goliath nel 2010 a Melbourne, Australia.

 

E’ in fase di preparazione un secondo volume, la cui pubblicazione è prevista per Ottobre 2011.